iniziative - Campagna scrittura a mano
Allegati: indice 173-174 editoriale abstract.pdf (0.22 MB)

L’importanza della scrittura a mano

L’uomo ha raccontato di sè  e del suo tempo incidendo  prima sulla pietra , poi tratteggiando sulla stoffa, papiri o carta la rappresentazione grafica della lingua parlata. Quel complesso insieme di segni  manoscritti ha  tramandato saperi e raccontato storie.

L’uomo si è evoluto scrivendo.

Tra le pagine dei diari  si è parlato  di vita vissuta, di amori delusi, amori felici, di viaggi e di avventure nel mondo  Il letterato, il poeta o lo scienziato hanno fermato sul foglio di carta  il pensiero creativo e investigativo, mentre nei taccuini  del  giornalista curioso lo scrivere ha fotografato  i fatti  del mondo.

Ognuno scrive a modo proprio: piccolo grande, veloce, lento, leggero, marcato, disordinato, chiaro, oscuro, ordinato, armonioso..variazioni e combinazioni infinite tante  quante  sono le persone al mondo .

Oggi  la scrittura manoscritta, fondamento della nostra civiltà, rischia di scomparire soppiantata dalle tastiere dei computer, tablets, smartphone, o  programmi di scrittura vocale. Un scrittura omologata che facilita il fare ma  certamente non aiuta ad essere, a crescere.

In molte scuole della Finlandia, Stati Uniti, Germania ed altri paesi si vuole dire addio al corsivo per insegnare esclusivamente lo stampatello, forma di scrittura più affine alla tastiera del computer,  scelta che certamente avvantaggerebbe  le grandi aziende  informatiche, meno lo sviluppo cognitivo dell’individuo

L’era digitale rivoluziona dunque il processo educativo impoverendolo.  Questo cambiamento per molti rappresenta  un vero e proprio ostacolo per un  ampio sviluppo educativo e per la crescita  dell’individuo. Su questo fronte si è aperta una discussione che coinvolge  non  sono solo  i nostalgici della scrittura manoscritta , ma anche neurologi, pedagoghi, grafologi, psicologi, educatori , antropologi e gente comune,  gente di buon senso.

 

Superquark - Scrittura a mano , cosa dicono i ricercatori 

 


CAMPAGNA PER LA VALORIZZAZIONE DELLA SCRITTURA A MANO

La scrittura manuale ha una dimensione antropologica universale, come espressione integrale della persona. La sua evoluzione ha segnato il cammino dell'umanità e segue lo sviluppo di ogni persona. è la manifestazione oggettiva dell’unicità di ciascun individuo, compagna di vita dallo scarabocchio al testamento.

Scrivere a mano, e particolarmente nella forma corsiva, è comportamento complesso, comunicazione intersoggettiva, testimonianza di vita in tutte le fasi dell’esistenza: è una gestualità che attiva la formazione della persona nei bambini; diventa espressione completa e totale di sé da adulti; aiuta il benessere di mente e cervello anche da anziani. L'atto della scrittura unisce in una melodia cinetica l’essere uomo nella sua totalità, perché chiama in causa la mente, il cuore e la mano.

Pertanto l'apprendimento e l'esercizio della scrittura manuale è componente indispensabile di un percorso educativo equilibrato e completo.

L'esistenza della scrittura a mano, in specie il corsivo, oggi è messa seriamente in pericolo dall'impiego delle tecnologie digitali già in età precoce. In alcuni Paesi, ad es. la Finlandia, l'apprendimento (e l’uso) del corsivo è stato reso facoltativo o abolito dal legislatore. Questo processo, progressivamente, ha sollevato un dibattito internazionale che coinvolge tutti coloro che, a vario titolo, sono interessati alla "scrittura manuale": insegnanti, neuroscienziati, pedagogisti, artisti, e ha originato numerose ricerche scientifiche che dimostrano la sua importanza per lo sviluppo dell'essere umano.

Nessuno ha il diritto di privare le generazioni future di tale ricchezza: abbiamo il dovere e la responsabilità di salvaguardarne l'esistenza mediante un’importante e vasta operazione culturale e sociale.

L'Istituto Grafologico Internazionale Girolamo Moretti (IGM) di Urbino è un Istituto scientifico professionale che da oltre cinquant'anni è impegnato nello studio del comportamento grafico e del suo significato antropologico per la promozione dell’armonia esistenziale della persona umana nella sua unicità profonda e nella sua relazionalità con l’altro e con il mondo, nell’orizzonte di una visione dell’uomo e della storia orientata allo sviluppo di un umanesimo integrale per il ben-essere della persona e della società, nelle sue espressioni particolari e nella sua dinamica globale, universale.

L'Istituto, coerentemente con la sua storia ed i suoi scopi costitutivi, consapevole del valore storico-antropologico del comportamento scrittorio manuale, non può esimersi dal partecipare al dibattito riguardante il destino della scrittura a mano e ha elaborato un progetto, il cui obiettivo è stato definito nei termini seguenti:

Salvaguardare e promuovere il diritto delle generazioni future all'apprendimento e all'esercizio della scrittura a mano. Sollecitare l’Unesco a dichiarare la scrittura a mano patrimonio dell’umanità.

Il progetto intende inquadrarsi nell'ambito dell'art. 29 della Convenzione ONU sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza che propone un approccio olistico all’educazione, per assicurare che le opportunità educative riflettano un equilibrio appropriato tra gli aspetti fisici, mentali, spirituali ed emozionali dell’educazione e le dimensioni intellettuali, pratiche e sociali".

La campagna di sensibilizzazione dell’opinione pubblica prevede il coinvolgimento di enti, istituzioni, Università, scuole e associazioni che condividano la finalità del nostro obiettivo; l’organizzazione di iniziative pubbliche, eventi, convegni; la realizzazione della Giornata Nazionale della Scrittura a mano; l’organizzazione del Festival della Scrittura a mano.

 

Gli obiettivi della nostra Campagna di promozione sociale e culturale dell’importanza della Scrittura a mano sono:

  1. salvaguardare e promuovere il diritto delle generazioni future all’apprendimento, alla educazione ed al migliore esercizio della scrittura a mano
  2. sensibilizzare l’opinione pubblica, sul tema attraverso iniziative a medio e lungo termine.
  3. Creare una rete di contatti tra quanti, a vario titolo e grazie a diverse professionalità, condividono la consapevolezza di quanto sia importante anche per la società moderna la conservazione della scrittura manuale.
  4. riuscire a proclamare la “Giornata Nazionale/Internazionale della Scrittura  a mano”.
  5. organizzare sia eventi divulgativi e/o didattici nelle scuole del territorio nazionale, sia un convegno di respiro internazionale sul tema.
  6. divulgazione e promozione di studi e ricerche multidisciplinari e internazionali sulla scrittura a mano, anche di concerto con le Università.
  7. promuovere in sede Unesco il riconoscimento della Scrittura a mano come Patrimonio dell’Umanità. In questa operazione socio-culturale l’Italia assumerebbe così il prestigioso ruolo di primo ambasciatore nel mondo.

'Istituto Grafologico Internazionale G. Moretti di Urbino (IGM) pubblica la rivista "Scrittura", un quadrimestrale che esce ininterrottamente da 50 anni e si occupa della scrittura a mano, in tutte le sue forme, significati, implicazioni. Di questa rivista il direttore è Carlo Merletti.

La Campagna per il diritto di scrivere a mano sta promuovendo un'iniziativa ambiziosa: far dichiarare dall'UNESCO la scrittura a mano "Patrimonio dell'umanità". 

La rivista Scrittura ha dedicato ad essa un numero speciale, avvalendosi dell'intervento di esperti, alcuni dei quali anche molto noti. Il numero si occupa, con linguaggio rigoroso ma accessibile a tutti, dei temi legati alla scrittura manuale, alla sua importanza per l'apprendimento e l'espressione di sé da parte dei bambini, al suo valore storico-culturale e alla perdita che rappresenterebbe il suo abbandono, al conflitto solo apparente con la scrittura digitale, ecc..

Per chi non è abbonato questo numero speciale è disponibile presso la nostra libreria al prezzo di 30€. Chi lo volesse acquistare può ordinarlo per email: scrittura@istitutomoretti.it o telefonando al n. 0722 2639.

 

 


 

 

 

L'IGM desidera promuovere la scrittura, il suo significato e il suo valore storico-antropologico e in questa direzione sta elaborando un progetto a difesa del valore della scrittura a mano.

Ponendosi  in ottica internazionale e in sinergia con tutti coloro che hanno a cuore tale diritto fondamentale dell'umanità, ha già avviato rapporti di collaborazione con l'American Handwriting Analysis Foundation (AHAF) e la sua campagna per il corsivo e con l'UNICEF.

 

 

 


Campagna per il diritto di scrivere a mano 

 

 

Segnaliamo il canale youtube tematico per la Campagna per il diritto di scrivere a mano
Ecco il link dateci un'occhiata. Grazie a tutti

 


RIPRODUZIONE VIETATA ANCHE PARZIALE

Condividi pagina  
Girolamo Moretti
Recanati 1879 Ancona 1963
Istituto Grafologico Internazionale Girolamo Moretti
Sede legale
scale San Francesco 8, 60121 Ancona
Sede operativa, Presidenza e Segreteria
piazza San Francesco 7, 61029 Urbino (PU)
Tel. +39 0722 2639 - C.F. 93139960426
Iscriviti alla Newsletter
Copyright © 2020 - Powered by mediastudio
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, CONSULTA LA COOKIE POLICY.
Cliccando sul pulsante acconsenti all’uso dei cookie.