La Biblioteca dell'IGM è chiusa fino a nuove disposizioni


LA SCRITTURA MANUALE È UN DIRITTO FONDAMENTALE

Istituto Grafologico Internazionale Girolamo Moretti (IGM)

Scrivere è un comportamento, una comunicazione e una testimonianza in tutte le fasi della vita: è una gestualità che attiva la formazione della persona nei bambini; diventa espressione completa e totale di sé da adulti; aiuta il benessere di mente e cervello anche da anziani.

La scrittura a mano ha un valore antropologico universale, è la manifestazione oggettiva dell’unicità di ciascun individuo, è compagna di vita dallo scarabocchio sino al testamento. L'atto della scrittura unisce in una "melodia cinetica" l’essere uomo nella sua totalità, perché chiama in causa la mente, il cuore e la mano.

Nessuno ha il diritto di privare le generazioni future di tale ricchezza: abbiamo il dovere e la responsabilità di salvaguardarne l'esistenza mediante un’importante e vasta operazione culturale e sociale.

qui tutte le informazioni


La scrittura corsiva è comportamento complesso che, proprio a causa delle modalità di esecuzione, mentre comunica contenuti, descrive la complessità strutturale, dinamica, evolutiva e relazionale della persona e la sua analisi permette di studiare le componenti umane/personali, che la producono, e le interazioni tra quelle componenti che la rendono propria ed esclusiva di ogni persona.

Si può dire che l’analisi della scrittura conduce alla elaborazione di un: identikit dinamico di ogni uomo che può essere utilizzato per

  • conoscere la persona
  • contribuire al suo sviluppo armonico (funzione pedagogica dell’analisi della scrittura)
  • contribuire a individuare le disarmonie/i disagi della persona, la loro origine, la loro dinamica e progettare (insieme ai professionisti del settore) percorsi terapeutici per il loro superamento
  • contribuire alla promozione della persona attraverso l’aiuto alla auto-progettazione, all’auto-orientamento a studi o professioni, ecc.
  • contribuire a conoscere le dinamiche relazionali tra le persone (coppia, famiglia, staff, ecc.) e contribuire a progetti di armonizzazione e crescita positiva
  • contribuire alla promozione della giustizia (consulenza peritale, per l’attribuzione di scritti, firme, ecc. e riconoscimento di falsi, ecc.).

Lo strumento che permette di ottenere questa indagine, di tipo sia antropologico che umanistico, è la GRAFOLOGIA.

La grafologia non è arte né disciplina esoterica né, tantomeno, operazione magica. Le immagini distorte piuttosto diffuse, anche tra operatori di scienze dell’uomo, derivano semplicemente dal fatto che non si conosce l’identità di questa disciplina né il suo metodo di intervento come non si conosce e non si presta attenzione alla comprensione piena della scrittura corsiva.

Che cosa è la grafologia?

È una disciplina, teoricamente strutturata in maniera organica, caratterizzata da un metodo coerente con i protocolli teorici della disciplina, rigoroso nella applicazione e verificabile nei risultati. Anche se molti che attribuiscono valore assoluto e totalizzante ai protocolli della propria disciplina, non ne riconoscano la natura di scienza, la grafologia è un metodo scientifico di indagine sul comportamento grafico della persona.

Ci sono diverse impostazioni teorico-metodologiche che fanno sì che sia necessario parlare di grafologie piuttosto che di grafologia tout court. L’Istituto grafologico internazionale di Urbino segue e sviluppa il metodo grafologico elaborato, definitivo e utilizzato da p. Girolamo Moretti: la grafologia morettiana.

È a questo metodo che ci riferiamo quando parliamo di grafologia.

Il metodo morettiano è il risultato di 58 anni di studio, di ricerca e di sperimentazione sul campo, durante i quali sono state decine di migliaia (Moretti parla di 200.000) le scritture analizzate e le verifiche del loro valore interpretativo.

È un metodo che da Moretti è stato sviluppato progressivamente (e ne danno testimonianza le 18 pubblicazioni del maestro susseguitesi dal 1914 al 1963) attraverso un graduale lavoro di approfondimento e di precisazione di dati e criteri operativi che ha portato Moretti dalla semplice descrizione di tratti comportamentali alla identificazione degli atteggiamenti-guida del comportamento, delle motivazioni alla base degli atteggiamenti, dei dinamismi unificanti delle espressioni e delle motivazioni della persona (Moretti la chiama “passione predominante”) fino alla descrizione delle pulsioni fondamentali (istinto vitale, sessuale, psichico) e alla elaborazione di una vera e propria teoria-visione della persona.

In base a queste instancabile e appassionato lavoro di ricerca e di elaborazione concettuale, attuato sempre a partire dai dati emergenti dallo studio psicofisiologico, neurologico e simbolico (psicologico antropologico) di innumerevoli scritture, il metodo di analisi ha assunto progressivamente una struttura procedurale sempre più articolata e capace di discriminazione e precisione descrittiva.

  • Individuazione degli indici grafologici e loro misurazione in decimi.
  • Individuazione misurazione dei rapporti quantitativi e qualitativi che intercorrono tra gli indici
  • Individuazione delle dinamiche-guida delle interazioni tra gli indici.
  • Descrizione degli atteggiamenti e loro interazioni/evoluzioni della passione predominante, degli istinti di base.
  • Descrizione degli orientamenti comportamentali, espressivi (affettivi, relazionali, motivazionali che promuovono il benessere, l’autorealizzazione e la spinta all’auto-trascendimento verso l’ideale di sé a partire dalla consapevolezza delle proprie potenzialità vere.

vietata la riproduzione, anche parziale


Il Senso della vita al tempo del CoViD-19

Insieme verso l'alba

Cari Amici,

noi dell’Istituto Grafologico Internazionale “G. Moretti”- IGM, esprimendo una profonda e sentita vicinanza e ammirazione nei confronti di chi si trova a operare direttamente in prima linea, vicinanza naturalmente estesa a tutti coloro che hanno subito e stanno tuttora subendo gli esiti dell’emergenza indotta dal CoViD-19, intendiamo essere concretamente vicini a ognuno di voi, contribuendo con il nostro aiuto, a favorire la coesione e la comunanza che il nostro tempo richiede: il tempo della Persona è sempre vivo e mai e per nessun motivo deve smarrire le implicazioni del Senso, che ne scandiscono ritmo, criteri e intensità del suo valore più intrinseco.

Segui le nostre riflessioni cliccando QUI

Elena Gozzoli, Fermino Giacometti, Margherita Neri, Gianni Gori, Artemisia Rossi, Teresa Addis, Clara Cremonini, Iride Conficoni, Grazia Baroni, Alessandra Bonadei, Laura Antonaz, Isabella Zucchi, Anna Rita Guaitoli, Margherita Russo, Barbara Bitelli, Prospero Rivi, Federica Iacaldano, Antonella Roggero, Pietro Maranesi, Sara Fabiani, Chiara Biaggioni, Angelo Rizzi, Marzia Rognoni, Matteo Lanzi e altri seguiranno

 

SE LO DESIDERI, DAI IL TUO CONTRIBUTO,

esprimendo in pensieri, riflessioni, emozioni, sentimenti, desideri, timori, memorie e altro ancora il Senso del tuo vissuto, alla luce di questa esperienza: invia il tutto a info@istitutomoretti.it specificando il tuo nome, cognome, professione e luogo di residenza.

Ringraziandoti, ti ricordiamo che questo tuo contributo sarà pubblicato qui nel nostro sito www.istitutomoretti.it

Costruiamo insieme, cercando di costruire meglio!


Due Giorni Interdisciplinare

Urbino - 4-5 luglio 2020

Sala Raffaello – Collegio Raffaello – Piazza della Repubblica

RIMANDATA A DATA DA DESTINARSI

 

DIMENSIONI DEL SENSO E OPPORTUNITÀ DI INTERVENTO NEL DISAGIO ESISTENZIALE:

La sostenibile costruttività dell’educarsi ad essere

 


L’Istituto grafologico (“internazionale” dal 2014) “G. Moretti” opera a Urbino dal 1970 e 

rappresenta l’evoluzione dello “Studio Grafologico Fra Girolamo” fondato nel 1959 ad Ancona.

La sua attività, finalizzata alla promozione scientifica e sociale delle discipline grafologiche e al loro utilizzo per la formazione della persona umana (a livello personale, familiare, scolastico, professionale, ecc.) e per la efficacia della giustizia 

(perizie giudiziali), si articola in diversi settori:

      Formazione professionale dei grafologi

Questa attività di formazione attualmente si esprime principalmente attraverso seminari, giornate di studio, convegni, conferenze, laboratori didattici, ecc. Queste iniziative sono dedicate soprattutto alla formazione continua dei grafologi che operano nei vari campi in cui la grafologia si rivela in tutta la sua utilità di “servizio alla persona”.

Il 18 dicembre 2018 l’Università di Urbino, l’AGI (Associazione grafologica italiana) e l’Istituto grafologico internazionale “G. Moretti” hanno firmato la convenzione che istituisce il “Master triennale di I livello in Grafologia Morettiana”. La realtà del Master ufficializza l’ingresso della grafologia morettiana nel mondo accademico universitario. Si propone di dare una solida formazione culturale, scientifica, grafologica, teorica e metodologica ai futuri consulenti grafologi. Il terzo anno di studi è dedicato alla formazione specialistica in cinque settori differenziati: consulenza dell’età evolutiva, consulenza familiare, consulenza professionale-aziendale, consulenza giudiziaria, educazione-rieducazione della scrittura). E’ un progetto la cui elaborazione ha richiesto quattro anni di lavoro da parte di un apposito Comitato scientifico predisposto dall’Università degli studi Carlo Bo di Urbino in collaborazione con l’Istituto grafologico internazionale G. Moretti. L’attivazione del Master è stata programmata per l’anno accademico 2020-2021.

Pubblicazioni: l’Istituto pubblica due Riviste: Scrittura (semestrale) e Scienze Umane & Grafologia (annuale). Inoltre pubblica volumi e una collana di Quaderni per la formazione culturale e professionale nelle discipline grafologiche.

Informazione e ricerca: si realizzano soprattutto con convegni e seminari tematici (si vedano: Cattedra internazionale di grafologia di Mondolfo, 2 giorni di formazione interdisciplinare a Luglio, ecc.) e incontri/dibattiti specifici per categorie professionali e centri culturali (insegnanti, grafologi, operatori aziendali, associazioni di industriali,  vari club, biblioteche, librerie, ecc.). L’attività di consulenza sistematica, in atto presso scuole primarie e medie  e istituti scolastici medio-superiori, offre molteplici e significativi stimoli e occasioni di ricerca sul campo soprattutto per le grafie di bambini, ragazzi e adolescenti. Organizza e/o partecipa a convegni grafologici o multidisciplinari a livello nazionale e internazionale.

Consulenza professionale: tramite - colloqui; - analisi scritte; - interventi nelle scuole; - sensibilizzazione di gruppi (famiglie, operatori aziendali, ecc.).

Campagna per il diritto di scrivere a mano

È stata avviata nel 2015 con la creazione di una pagina facebook e di un sito internet (di fatto ancora non attivato). Ha lo scopo di richiamare l’attenzione degli studiosi e dell’opinione pubblica sul problema del progressivo abbandono dell’esercizio della scrittura manuale a favore della scrittura digitale. Il principio operativo è la considerazione della scrittura manuale come dato che ha accompagnato e promosso il cammino della civiltà e della società mondiale ed è un importante patrimonio culturale dell’umanità (il sogno è che sia riconosciuta tale dall’UNESCO)  e il fatto che il suo esercizio permette alla persona di esprimere tutte le sue potenzialità affettive, di pensiero e di azione. Inoltre contribuisce alla formazione della identità personale e alla sua crescita armonica. Innumerevoli studi hanno dimostrato il valore antropologico e umanistico della scrittura manuale.

Attualmente, per mancanza di energie umane adeguate, la Campagna si limita a diffondere studi, ricerche ed eventi che trattano del valore e della importanza dell’esercizio della scrittura manuale il cui apprendimento molti Paesi hanno nuovamente reso obbligatorio e necessario per l’educazione dei bambini, degli adolescenti e dei giovani (molte ricerche sul campo hanno dimostrato, ad es., che anche a livello universitario la scrittura manuale agevola la memorizzazione, di quanto viene appreso e tradotto in appunti personali, in maniera molto più efficace di quanto possa essere consentito dall’uso di strumenti digitali).


 

Scrittura e Scienze umane & Grafologia

​campagna abbonamenti 2020

Rivista ​Scrittura​ (semestrale)

Scienze Umane & Grafologia (annuale)

Care amiche e cari amici,

i nostri periodici Scrittura. Rivista di problemi grafologici e Scienze Umane & Grafologia sono un veicolo essenziale, costantemente aggiornato e culturalmente qualificato, del progetto scientifico e professionale che l’Istituto incarna 

e promuove fin dalla sua fondazione, e garantiscono una continuità ideale: dal maestro Girolamo Moretti ai suoi discepoli che nel tempo hanno operato per sistematizzare e diffondere la grafologia al servizio dell'Uomo.

La pubblicazione di questi strumenti, fondamentali per la formazione professionale continua e l’aggiornamento culturale e scientifico dei grafologi o aspiranti tali, richiede, come è facile intuire, un notevole impegno economico e l’’Istituto conta quasi esclusivamente sulle entrate derivanti dalla propria attività e sul sostegno spontaneo di amici, sostenitori e… abbonati: saremmo lieti se sceglierete di camminare ancora con noi.

come abbonarsi

 


 

L'Istituto Grafologico Internazionale G. Moretti di Urbino (IGM) pubblica la rivista "Scrittura", un quadrimestrale che esce ininterrottamente da 50 anni e si occupa della scrittura a mano, in tutte le sue forme, significati, implicazioni. Di questa rivista il direttore è Carlo Merletti.

La Campagna per il diritto di scrivere a mano da quasi due anni, in collaborazione con l'IGM, sta promuovendo un'iniziativa ambiziosa: far dichiarare dall'UNESCO la scrittura a mano "Patrimonio dell'umanità". 

La rivista Scrittura ha dedicato ad essa un numero speciale, avvalendosi dell'intervento di esperti, alcuni dei quali anche molto noti. Il numero si occupa, con linguaggio rigoroso ma accessibile a tutti, dei temi legati alla scrittura manuale, alla sua importanza per l'apprendimento e l'espressione di sé da parte dei bambini, al suo valore storico-culturale e alla perdita che rappresenterebbe il suo abbandono, al conflitto solo apparente con la scrittura digitale, ecc..

Per chi non è abbonato questo numero speciale è disponibile presso la nostra libreria al prezzo di 30€. Chi lo volesse acquistare può ordinarlo per email: scrittura@istitutomoretti.it o telefonando al n. 0722 2639.

 

 


è vietata la riproduzione, di qualsiasi parte del sito, anche parziale, di immagini, testi o contenuti senza autorizzazione

 

11/07/2020
La Biblioteca dell'IGM è chiusa fino a nuove disposizioni ...
11/07/2020
La 2gg di luglio 2020 è rimandata a data da destinarsi ...
Girolamo Moretti
Recanati 1879 Ancona 1963
Istituto Grafologico Internazionale Girolamo Moretti
Sede legale
scale San Francesco 8, 60121 Ancona
Sede operativa, Presidenza e Segreteria
piazza San Francesco 7, 61029 Urbino (PU)
Tel. +39 0722 2639 - C.F. 93139960426
Iscriviti alla Newsletter
Copyright © 2020 - Powered by mediastudio
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, CONSULTA LA COOKIE POLICY.
Cliccando sul pulsante acconsenti all’uso dei cookie.